Volkswagen Golf GTE: una sportiva plug-in dal cuore elettrico

Volkswagen Golf GTE è la versione ibrida plug-in della nuova generazione della Golf 8, già presente sul mercato con le versioni GTI benzina e GTD diesel.

Motorizzazione

Volkswagen Golf Gte è equipaggiata con un motore 1.4 litri turbo benzina da 150 CV di potenza abbinato a un secondo propulsore elettrico da 70 CV. La potenza complessiva del sistema è quindi di 245 CV, la stessa della sorella GTI a benzina, che però la ricavava da un motore 2.0 TSI.

Tuttavia, grazie a una coppia di 400Nm, maggiore dei 370Nm del modello a benzina, la vettura elettrica non ha nulla da invidiare sul piano delle performance. La trasmissione si basa su un cambio robotizzato su doppia frizione DSG a 6 rapporti, mentre nel modello a benzina i rapporti erano sette.

L’elemento elettrico è alimentato da una batteria agli ioni di litio da 13 kWh di capacità, ovvero il 50% in più rispetto alla precedente generazione, in grado di offrire percorrenze a zero emissioni vicine ai 50 km e con una coppia di 400 Nm.

Modalità di guida

La partenza, batteria permettendo, è sempre effettuata con il solo motore elettrico, mentre il passaggio alla modalità ibrida scatta se il livello di carica scende sotto una certa soglia che può essere impostata dal conducente tramite il display centrale, oppure se la velocità supera i 130 km/h.

La versione GTE consente quattro modalità di guida.

In modalità elettrica l’autonomia è aumentata: dai 47 km della Golf 7 ora si toccano circa i 60 km.

Nella modalità E-Mode tutti i sistemi operano per il maggior risparmio di energia possibile, e in città è proprio l’ideale. Si può viaggiare nel silenzio fino ai 130 km orari!

In modalità Hybrid l’elettronica di controllo si è evoluta e gestisce in automatico l’apporto dei due motori, per ottenere la massima efficienza in base al tipo di percorso scelto e di quanto si preme sull’acceleratore. Selezionando il campo Hybrid, la batteria è suddivisa in dieci livelli (da 0 a 100%), che indicano l’attuale livello di carica, indicata dal numero di segmenti della batteria illuminati in colore azzurro. Accanto alla batteria c’è un simbolo con un ingranaggio stilizzato. Se premuto si inserisce la modalità manuale Hybrid: lo stato di carica della batteria può essere tenuto costante oppure aumentato con incrementi del 20% o ancora diminuirlo fino a un determinato livello. Per uscire dalla modalità manuale basta toccare una volta l’icona della batteria.

Infine, la guida in modalità Sport permette lo scatto 0-100 Km/orari in 6,7 secondi, con una velocità di punta di 225 km/orari. E’ un po’ più lenta della GTI (lo scatto avviene in 6,2 secondi) a causa del peso in più delle batterie, ma può contare sulla coppia maggiore e l’erogazione immediata dell’elettrico per farsi perdonare.

Design blu elettrico

L’impostazione stilistica è rimasta invariata rispetto alla generazione precedente, fatta eccezione per gli eleganti elementi blu su tutta la carrozzeria e i dettagli sui fari, che enfatizzano la componente Eco, mentre il rosso e l’argento sono rispettivamente per il modello GTI e GTD.

Il posteriore si fa poi notare per l’immancabile badge GTE: la novità è il nuovo posizionamento del badge, che ora è sotto il VW e non più sul lato sinistro del portellone. Infine, è da notare il doppio terminale di scappamento, che conferisce un aspetto ancora più grintoso.

Anche nell’abitacolo sono i colori a dominare: ancora una volta la tinta distintiva blu è richiamata nelle finiture, volante incluso, nel rivestimento e nelle cuciture dei sedili, che riprendono il motivo scozzese tipico di tutte le Golf GTI ma reinterpretato nelle tinte.

In aggiunta, la leva del cambio è sostituita da un mini-selettore a impulsi nella consolle che ospita il tasto di avviamento e il freno di stazionamento elettromeccanico.

Comune a tutte le GT è sia la pedaliera di acciaio sia l’innoVision Cockpit che unisce lo schermo digitale da 10,25 pollici e il display del sistema di navigazione da 10 pollici, ovviamente con grafiche specifiche.

Prezzi

Volkswagen Golf GTE costa 44.200 euro di listino, una cifra superiore rispetto alla GTD (42.250) e alla GTI (40.250). La dotazione di serie è identica per tutti i tre modelli: cerchi in lega, clima trizona, cruise control adattivo, cruscotto digitale, fari full led, navigatore, sensori di parcheggio e avviamento keyless.

Rimangono optional la vernice metallizzata, il tetto elettrico, gli interni in pelle, il navigatore Discover Pro e i fari led matrix.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

⬆︎